>

GENDARMENMARKT - FRIEDRICHSTRASSE




A sud di Unter den Linden si apre la Gendarmenmarkt, la piazza più bella di Berlino, cge deve il nome al fatto che tra il 1736 e il 1782 ospitò le scuderie del reggimento Gens d’Armes. Il monumento, posto nella vasca di una fontana e dedicato al poeta Friedrich Schiller, era stato realizzato nel 1871, rimosso dalla piazza nel 1935 per opera di nazisti, infine ripristinato nel 1989. La statua è circondata da quattro muse che rappresentano la Lirica, il Dramma, la Filosofia e la Storia. Sul lato settentrionale della piazza si erge il Franzosicher Dom (duomo francese), cui fa da contraltare, sul versante opposto, il Deutscher Dom, quasi contemporaneo (1701-1708), realizzato in stile neoclassico; il duomo tedesco custodisce dal 1996 la mostra permanente Fragen an die deutsche Geschichte, un’ampia documentazione degli ultimi due secoli di storia della Germania (orario di apertura al pubblico: tutti i giorni dalle 10 alle 18). La Friedrichstrasse è l’arteria più lunga di Berlino, taglia in due la Unter den Linden e in epoca imperiale era la più elegante della città. Dal 1961 al 1990 restò divisa in due dal muro, all’incrocio con Zimmerstrasse, l’unico passaggio tra le due Berlino, chiamato dagli americani Check point Charlie; oggi nei pressi è allestita la Haus am Check Point Charlie, che raccoglie le testimonianze dei tentativi di fuga effettuati nella zona.

In direzione nord, sulla medesima via, oltre il ponte sullo Sprea, si trova il vecchio Theater am Schiffbauerdamm in seguito Berliner Ensemble, dove nel 1928 fu messa in scena per la prima volta l’Opera da tre soldi di Bertold Brechr, che nel 1954 vi fondò la famosa compagnia teatrale Berliner Ensemble, da cui poi il nome alla struttura. In seguito alla caduta del muro, la Friedrichstrasse, oltre l’incrocio con la Unter del Linden, è diventata punto nevralgico della Berlino contemporanea, con i suoi vivacissimi locali, le strutture moderne, i nuovi complessi architettonici. Poco lontano sorge la Neue Synagoge, aperta nel 1866, distrutta dai nazisti e ricostruita nel dopoguerra come centro ebraico (Centrum Judaicum) con la funzione di documentare la storia degli ebrei berlinesi attraverso un percorso fotografico.In Invalidenstrasse 43 si trova il Museum fur Naturkunde (museo di scienze naturali), uno dei più grandi d’Europa, diviso in tre sezioni: mineralogia, anatomia animale e zoologia (orario di apertura al pubblico: da martedì a domenica dalle 9.30 alle 17).Poco oltre, al numero 50, è l’Hamburger Bahnhof, la stazione-museo di Amburgo della Berlino contemporanea, una delle gallerie di arte contemporanea più importanti: realizzata nel 1884 per il traffico ferroviario, fu poi parzialmente trasformata in museo del traffico e dell’edilizia. Rimasta impraticabile dal 1945 al 1984, è divenuta sede espositiva, e oggi il Museo del Presente (Museum fur Gegenwart Berlin) custodisce opere degli ultimi decenni del XX secolo (gli ‘esuberi’ della Neue Nationalgalerie), con artisti tedeschi e grandi nomi internazionali che hanno segnato la storia dell’arte contemporanea.





Berlino Express

5 Giorni 4 Notti
da € 400.

PRENOTA SUBITO

Berlino Classica

5 Giorni 4 Notti
da € 499.

PRENOTA SUBITO

L'Isola dei Musei

6 Giorni 4 Notti
da € 600

PRENOTA SUBITO

Capodanno a Berlino

5 Giorni 3 Notti
da € 299

PRENOTA SUBITO